Sono una grande appassionata di graphic novels quindi non potevo esimermi dal creare un rubrica sul fumetto erotico!

mickey mouse

Iniziamo oggi col parlare delle prime rappresentazioni raffiguranti corpi umani nudi o in posizioni che suggerissero atti sessuali. In questo senso, uno dei ritrovamenti piú antichi risalirebbe a 10000-12000 anni fa ed é stato trovato nella caverna di Creswell Crags, in Inghilterra. Si tratta di vagine disegnate sulle pareti della caverna in forma stilizzata, probabilmente come simbolo propiziatorio. Quindi la tradizione di utilizzare la rappresentazione dei genitali per attirare a sé fertilità e fortuna ci segue da tempi immemorabili e di molto precedente a quello che solitamente si crede.

Per molti di noi la società dell´Antica Grecia é quella che si associa per prima allo sviluppo della rappresentazione del nudo in chiave artistica. Ed infatti é durante questa civiltà che l´arte erotica diventa più sofisticata e creativa. Gli antichi greci dipingevano spesso scene di sesso sulle loro ceramiche, illustrando scene di sesso eterosessuale, omosessuale e pederasta. Questa cosa non veniva assolutamente considerata come una cosa pornografica, anzi, il concetto stesso di pornografia era sconosciuto a questa civiltà: per loro il sesso era una attività quotidiana come tante altre. E se ci pensiamo bene, non avevano poi tutti i torti a pensarla così!

E´ molto interessante ricordare che durante l´Antica Grecia il pene era rappresentato con dimensioni ridotte, e questo perché veniva considerato esteticamente più bello! Pensiamo ai Bronzi di Riace: per chi li realizzò essi rappresentavano l´idealizzazione della perfezione e della proporzione. Con gli occhi di una donna moderna e smaliziata, sarebbero invece da considerare come un paio di appuntamenti Tinder andati definitivamente male.

bronzi riace

Ma neanche i Romani andavano tanto per il sottile. Tutti infatti ricordiamo lo stupore durante la prima visita ad Ercolano e Pompei al sentirci raccontare la storia del culto di Priapo, divinitá protettore della fertilitá, che veniva rappresentato da un enorme fallo eretto e raffigurato agli angoli delle strade. In mezzo alla strada, via. Ricordo ancora la reazione adolescenziale alla vista di questi enormi membri in bella mostra, con la guida tutta seria  che ne spiegava l´origine delle rappresentazione nel distretto a luci rosse, e coi prof a due passi che ascoltavano interessati. I Romani adottarono molti principi estetici dai Greci, incluso il gusto per le rappresentazioni a sfondo sessuale. La rappresentazione più famosa nel mondo di questo gusto é sicuramente la Warren Cup, una coppa d´argento in mostra al British Museum e risalente al I secolo dopo Cristo. Su di essa vi sono due illustrazioni a rilievo che farebbero impallidire molti degli artisti contemporanei “liberi dai tabù”, per la loro audacia e per la finezza con cui sono state realizzate.

warren cup

In caso non ne conosciate la storia, prendetevi un momento per scappare su Google e scoprire le sue vicende.  Io vi dirò soltanto che la coppa ha provocato moltissime polemiche e vitato alle scolaresche fino al 1993. E´stato poi pagato uno sproposito dallo stesso British Museum e tuttora si polemizza sulla sua autenticità. Il tema erotico, ancora una volta, ha fatto discutere la società artistica quasi più di quella civile. Quello che é certo é che le illustrazioni a sfondo sessuale degli antichi Romani ci fanno intuire che la loro moralitá sessuale era di gran lunga piú liberale di quella dei giorni nostri. E non posso fare a meno di pensare, a questo punto, alla famosa citazione di Manzoni “Non sempre ció che viene dopo é progresso”.

Per saperne di piú:

-Erotic Comics, by Tim Pilcher

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...